RECENSIONE LA SPOSA DEL GUERRIERO DI JESSICA RAVERA

BIOGRAFIA:

Jessica Ravera è laureata in Filologia germanica e insegna Lingua e Letteratura Inglese nelle scuole.

Ha pubblicato romanzi e libri per bambini.

I grandi amori della sua vita sono: il suo cane Logan, l’insegnamento e la scrittura.

SINOSSI:

cover

Romanzo breve
Riedizione integrale, rivisitata e ampliata dell’omonimo racconto edito nel 2013

Nella Britannia pagana, Freya, la figlia del governatore del villaggio, trascorre le sue giornate serena nei boschi, mentre nelle regioni sud orientali sta per infuriare la guerra di successione al trono. Al re servono giovani uomini per combattere e i suoi cari le vengono portati via in poco tempo.
La sua vita muta del tutto quando, da una contea delle zone coinvolte direttamente dallo scontro, riceve la visita di una ricca signora e del suo seguito alla ricerca di una nobile sposa per il figlio guerriero della loro padrona, in modo da sancire l’unità dei due regni e garantirne la pace.
E così Freya si ritrova a vivere molto lontana da casa con un uomo sconosciuto e dedito solo alle battaglie.
Mentre sullo sfondo si sta scrivendo la sanguinosa e travagliata Storia dell’Inghilterra, si narra la storia di una donna che potrà contare solo sulla forza d’animo e la furbizia per non soccombere a un destino già scritto.

http://www.amazon.it/Freya-sposa-guerriero-Jessica-Ravera-ebook/dp/B00ODUUQO8/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1415690021&sr=8-1&keywords=ravera+jessica

GRAMMATICA:

ottima padronanza della lingua italiana compresa la sintassi. L’autrice usa il pov multiplo che a me piace molto.

PERSONAGGI:

essendo un romanzo breve (76 pagine in versione ebook) la psicologia di Freya è descritta bene ma l’autrice tralascia spesso di motivarne i comportamenti. La nobile fanciulla vive in un villaggio della Northumbria con la madre: egoista, assetata di potere e denaro; il padre: governatore del villaggio; il fratello Camden: pauroso ma anche desideroso di diventare guerriero; e Cedric: il figlio del cantastorie. Freya è selvaggia, abituata a giocare nei boschi, cocciuta e costretta con matrimonio combinato a sposare un nobile guerriero che odia senza motivo. Nel corso del romanzo ne combinerà di tutti colori, spesso contro la ragione.

Feren è invece un guerriero buono, bello, gentile e rispettoso che deciderà di perdonare e non punire mai la moglie nonostante questa ne combini di ogni colore. Anche qui l’autrice non spiega le motivazioni di tali comportamenti.

AMBIENTAZIONE:

La parte storica è spiegata all’inizio del romanzo (Britannia verso il 615-619 dopo Cristo). Essendo un romance, un amante dei romanzi storici non deve aspettarsi un’ambientazione troppo complessa. A mio avviso per essere considerato di ambientazione storica anche un romance dovrebbe tenere presente gli usi e i costumi dell’epoca, se un protagonista va apertamente contro tali usi devono essere spiegate le ragioni. Un esempio potrebbe essere la consumazione all’interno di un matrimonio: per ragioni di stato un uomo, anche omosessuale, si doveva sposare e generare degli eredi per la casata e il regno, non esisteva che un uomo non consumasse lo sposalizio, anche se la moglie non voleva.

COMMENTO PERSONALE:

Il romanzo breve è scritto benissimo e lo consiglio ma i comportamenti dei personaggi principali: Freya e Feren, mi hanno lasciato interdetta (bastano poche righe in più a volte per accontentare i lettori). Forse sono troppo purista come amante degli storici.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...