ALEXANDROS DI MANFREDI

BIOGRAFIA: 

Si è laureato in lettere classiche all’Università di Bologna ed ha una specializzazione in Topografia del Mondo Antico all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ha insegnato nella stessa università, all’Università di Venezia, alla Loyola University Chicago, all’École pratique des hautes études della Sorbona di Parigi e alla Bocconi di Milano. Ha pubblicato molti articoli e saggi e ha scritto note opere di narrativa – soprattutto romanzi storici – tradotte in tutto il mondo (circa 12 milioni di copie vendute a livello internazionale[1]). È autore di soggetti e sceneggiature per il cinema e la televisione, collabora come antichista e come giornalista scientifico a Il Messaggero e Panorama, come giornalista per Archeo, Focus (edizione italiana e spagnola), Airone (in precedenza a Il Giornale e La Voce) ed altre riviste del settore.

Per ulteriori informazioni, leggere cosa dice di lui wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/Valerio_Massimo_Manfredi

 

62351

 

SINOSSI: 

Chi era veramente Alessandro, il giovane re macedone che, nel IV secolo a.C., concepì il disegno della conquista del mondo intero, per poi morire, come Cristo, all’età di trentatré anni? «Il figlio del sogno» ci narra di un uomo che fu considerato un dio, dei suoi sogni ardenti, delle passioni violente che lo consumarono fino a distruggerlo. E ci svela anche una Grecia mai vista, una civiltà che, pur nota, ci appare oggi sconosciuta e affascinante.

 

RECENSIONE:

In questa  prima parte della vita di Alessandro Magno, Manfredi ci mostra la giovinezza del figlio di Filippo II di Macedonia. Chi di noi non amerebbe poter conoscere Aristotele, il più grande filosofo dell’antica Grecia? Infatti il padre desidera che il futuro sovrano abbia un’educazione superiore. Chi meglio dei greci poteva garantirgliela? Nel romanzo sono caratterizzati molto bene: Olympias, la madre, con la quale ha sempre avuto un ottimo rapporto; Efestione, il mio miglior amico; Cleopatra, la sorellina offerta in sposa alla zio; Leptine, sua schiava e amante, che insiste per poter seguirlo quando partirà per l’Asia. Lo consiglio agli amanti della storia greca e tutti coloro che apprezzano i romanzi storici.

Annunci